Equipollenza e Riconoscimento dei titoli esteri

I titoli accademici conseguiti all’estero non hanno valore legale in Italia, senza l’equipollenza. Cosa fare, quindi, per richiederne il riconoscimento?
Lo scopo di questo articolo è quello di fare chiarezza sulla questione e di indirizzare i titolari di lauree straniere nei giusti procedimenti, anche al fine della traduzione.

È importante premettere che esistono due diversi percorsi di riconoscimento, a seconda che si voglia conferire valore legale al titolo di studio o che si voglia ottenere l’accesso ai pubblici concorsi o a particolari benefici.

Nel primo caso si parlerà di dichiarazione di equipollenza, che consiste in un’analisi dettagliata del percorso di studi effettuato, al termine della quale verrà rilasciato un titolo avente valore legale nel nostro sistema. Chi è interessato ad intraprendere tale procedura, dovrà fare domanda al Ministero dell’Università e della Ricerca, presentando una precisa documentazione, nello specifico:

Domanda di equipollenza

Fotocopia autenticata e traduzione giurata del titolo di studio;

Fotocopia della documentazione relativa ai programmi del corso di laurea e di esame finale tradotti e legalizzati;

Dichiarazione di valore in loco (rilasciata dalla rappresentanza consolare italiana nel paese di emissione del titolo);

Autocertificazione della cittadinanza italiana o della UE;

Fotocopia del documento d’identità;

Fotocopia del codice fiscale;

Fotocopia del diploma di scuola secondaria superiore.

Il secondo caso riguarda invece il giudizio di EQUIVALENZA, ovvero un provvedimento rilasciato solo per un motivo specifico che certifica che il diploma straniero equivale ad un titolo di studio italiano, senza però conferirne valore legale. I motivi per i quali è possibile richiedere tale procedimento sono i seguenti:

Accesso a pubblici concorsi

Attribuzione di punteggio per la definizione della graduatoria definitiva nei pubblici concorsi/Progressione di carriera nella P.A.

Fini previdenziali/Riscatto periodo di studi

Iscrizione ai Centri per l’impiego

Accesso al praticantato o tirocinio successivi al conseguimento del titolo

Assegnazione di borse di studio e altri benefici

Valutazione di titoli e certificazioni comunitarie.

Ti Traduco è da anni un’agenzia di traduzione impegnata nell’orientare i propri clienti, soprattutto nell’ambito della traduzione giurata, necessaria per questo genere di pratiche. Siamo a disposizione per assistervi nella preparazione della documentazione da tradurre.

Fonti: MIUR e CIMEA

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
come posso aiutarti?